Quali sono i quantitativi minimi richiesti per le prove ?

Le Norme Tecniche per le Costruzioni - D.M. 14/01/2008 prescrivono quantitativi minimi per il controllo in CANTIERE obbligatorio dei materiali impiegati nelle costruzioni (cap. 11 Materiali e Prodotti per Uso Strutturale). In sintesi:
CALCESTRUZZO
 
CONTROLLO TIPO A
Ogni controllo di accettazione è rappresentato da 3 prelievi (2 cubetti) ciascuno dei quali va eseguito su un massimo di 100 m³ di getto di miscela omogenea. Risulta pertanto un controllo di accettazione ogni 300 m³ di getto giornaliero di miscela omogenea.
In caso di getti giornalieri inferiori a 100 m³ di miscela omogenea, deve essere comunque eseguito un prelievo.
Nelle costruzioni con getti di meno di 100 m³ di di miscela omogenea è consentito derogare dall'obbligo del prelievo giornaliero, fermo restando l'obbligo minimo dei tre prelievi.
ACCIAIO DA C.A.
I controlli di accettazione devono essere eseguiti dal direttore dei lavori entro 30 giorni dalla data di consegna dei materiali in cantiere e comunque prima della sua messa in opera.
Ciascun controllo di accettazione è eseguito su ogni lotto di spedizione di 30 tonnellate o frazione, proveniente da uno stesso stabilimento, in ragione di 3 spezzoni del medesimo diametro e per 3 diametri diversi; se il marchio di identificazione e la documentazione di accompagnamento attestano la provenienza del materiale da più stabilimenti, i controlli devono essere estesi anche ai lotti degli altri stabilimenti.
ACCIAIO PER STRUTTURE METALLICHE
Il controllo di accettazione consiste nel prelievo, per ogni lotto di spedizione di max 30 tonnellate, di 3 saggi di cui uno  dal profilato con spessore massimo e uno dal profilato con spessore minimo, da cui ricavare le provette metalliche per la prova di trazione. 
INDIETRO